Benvenuto il Curmeric, il prodotto naturale cubano per la prevenzione del covid-19

I risultati dell’intervento sulla popolazione di Ciego de Avila saranno disponibili entro uno o due mesi.

di  
Fonte: Granma
Traduzione e aggiunte: GFJ

Curmeric, a base di curcuma, un nuovo prodotto naturale sviluppato dalla scienza a Cuba, potrebbe entrare in scena nella prevenzione del COVID-19. Foto: Ortelio González Martínez

Ciego de Avila – Il primo intervento sulla popolazione a Cuba con il prodotto naturale Curmeric, con comprovata azione antibatterica, ha iniziato ad essere somministrato a pazienti sospetti e a contatti di casi positivi COVID-19 nelle cinque aree sanitarie della capitale di Avila.

Con l’autorizzazione del Comitato per l’Innovazione del Ministero della Salute Pubblica, sarà gradualmente esteso nelle località di Florencia, Chambas e Ciro Redondo con l’obiettivo di misurarne l’efficacia, secondo Tania Valdés González, responsabile del Laboratorio Teragnostico e dei Progetti Nazionali di Sviluppo dei Prodotti a base di estratti di Curcuma longa.

La specialista ha confermato che per la produzione viene utilizza l’alta tecnologia per determinare le sue proprietà benefiche, mentre studi di laboratorio e clinici hanno dimostrato che è sicuro e ha effetti antibatterici, antinfiammatori e antivirali contro il coronavirus bovino, un virus dello stesso sottogenere della SARS-COV-2.

 La Medicina Naturale migliore è a Cuba (leggi)

Un altro degli antecedenti da prendere in considerazione è che, nei primi mesi di confronto con il virus, più di 90 lavoratori situati in aree vulnerabili dell’Ospedale Clinico Chirurgico Calixto García lo hanno utilizzato e hanno mostrato meno infezioni rispetto a coloro che non lo hanno utilizzato.

Il Curmeric si somministra per via orale e nasale ed è stato precedentemente sottoposto a studi clinici osservazionali che hanno coinvolto 800 persone nei comuni dell’Avana di Regla e Plaza de la Revolución; il prodotto è stato anche autorizzato alla vendita nelle farmacie naturali e omeopatiche di queste zone.

Nell’ambito della ricerca condotta dal team dell’Ospedale Clinico Chirurgico Calixto García, in collaborazione con il Centro di Applicazioni Tecnologiche e Sviluppo Nucleare (CEADEN), gli integratori di Curcuma longa abbassano la glicemia, il colesterolo e i trigliceridi nei pazienti con diabete e dislipidemie.

Sempre secondo la specialista i risultati dell’intervento sulla popolazione in corso a Ciego de Avila saranno disponibili in uno o due mesi.

Informazioni correlate:

Cuba dispone di una gamma di prodotti contro COVID-19


Altri articoli su www.cuba-si.ch/it:

La Tanzania utilizza le erbe locali al posto del vaccino contro il Covid-19

I contributi di Cuba nella lotta contro la pandemia COVID-19

Cuba, avanguardia nella lotta contro COVID-19 in America

I vaccini cubani potranno offrire un importante aiuto ai Paesi in via di sviluppo. Tutto il contrario di Pfizer e Moderna. In tutti i sensi!

“Patria es humanidad”. Così Cuba combatte il Covid, inviando vaccini e medici ai Paesi poveri

Blocchi e sanzioni uccidono, molto più del Covid

Trump, Fort Detrick e il Covid-19. Le origini del coronavirus. FIRMA LA PETIZIONE!

Pubblicato in Attualità, Cuba

IL GENOCIDIO PIÙ LUNGO DELLA STORIA

Fidel Castro: Cos'è Rivoluzione

Santiago Alvarez - Solidaridad Cuba Vietnam (1965)

ATTUALE

Cuba - Solidarietà, Salute, Internazionalismo

ARCHIVI

Fidel Castro: Cosa sono gli Stati Uniti (video)

Viva el Socialismo (Fidel Castro Tribute)