Cuba ha un Primo Ministro

Manuel Marrero, Primo Ministro di Cuba. Photo: Jose M. Correa

Secondo la Terza Disposizione Transitoria della Costituzione, «una volta eletto,  il Presidente della Repubblica, nel periodo di tre mesi propone all’ Assemblea Nazionale del Potere Popolare la nomina del Primo Ministro, dei vice primi Ministri, del Segretario e degli altri membri  del Consiglio dei Ministri.
Obbedendo a questo mandato, il Presidente della Repubblica ha proposto all’Assemblea Nazionale del Potere Popolare, per l’incarico di Primo Ministro, Manuel Marrero Cruz, attuale ministro del Turismo.
Data l’importanza della conduzione d’importanti processi, è stata realizzata una dettagliata analisi – ha affermato  Díaz-Canel-, valutando il necessario rinnovo di alcuni membri, mantenendo però una stabilità che permetta di realizzare le funzioni nella complessa congiuntura che tutti conosciamo bene.
Come appare dopo uno studio delle loro sintesi biografiche, i proposti presentano un  ampio processo di direzione, occupando in forma ascendente differenti incarichi e prestano inoltre qualità per cui consideriamo che hanno le condizioni per far parte del Consiglio dei Ministri, ha assicurato.
Come Primo Ministro, Díaz-Canel ha proposto  Manuel Marrero Cruz, “ Ministro del Turismo da 16 anni, selezionato per questa responsabilità dal Comandate in Capo Fidel Castro Ruz. Il deputato di 56 anni è architetto e proviene dalla base, dapprima come imprenditore di installazioni turistiche nel nord di  Holguín, ed ha occupato differenti incarichi nella direzione di alberghi nelle province orientali e a Varadero.
Nel 1999 era stato promosso primo vicepresidente del Griuppo del Turismo Gaviota e un anno dopo Presidente dello stesso.
Nella sua carriera si è caratterizzato per la sua modestia, onestà, capacità di lavoro, sensibilità politica e fedeltà al Partito e alla Rivoluzione.
Ha condotto in maniera eccellente il settore del turismo, che costituisce una delle principali linee di sviluppo dell’economia nazionale, attività che gli ha permesso una costante interazione con il resto degli organismi dell’Amministrazione Centrale dello Stato, il sistema delle imprese e di governo provinciali, così come una ricca esperienza nei negoziati con controparti straniere e la partecipazione a manifestazioni internazionali, dimostrando la sua abilità, la fermezza e le doti per l’interlocuzione.
Devo dire ancora che questa proposta è stata debitamente approvata dal Burò Politico del Comitato Centrale del Partito, ha detto ancora Díaz-Canel.
I deputati hanno approvato la proposta di nomina del primo ministro, dei vice primi ministri, del segretario e degli altri membri del Consiglio dei Ministri.
( GM – Granma Int.)

 

Leggi anche: 

Pubblicato in Attualità, Cuba

IL GENOCIDIO PIÙ LUNGO DELLA STORIA

Fidel Castro: Cos'è Rivoluzione

Santiago Alvarez - Solidaridad Cuba Vietnam (1965)

Cuba - Solidarietà, Salute, Internazionalismo

Archivi

Fidel Castro: Cosa sono gli Stati Uniti (video)