In Perù i manifestanti “muoiono”, nessuno li uccide, a Cuba invece vengono “brutalmente repressi”. Doppi standard e crimini di Stato invisibili alla stampa occidentale (+VIDEO)

In Perù più di 30 persone sono già morte a causa della repressione della polizia e dell’esercito in seguito al colpo di stato parlamentare che ha spodestato e imprigionato il presidente Pedro Castillo (1). Esercito nelle strade, stato di emergenza (2) … Ma non leggerete la parola “repressione” in nessuno dei titoli della “grande stampa”.

di José Manzaneda
Fonte: LA PUPILA INSOMNE
Traduzione: GFJ

VIDEO

Cuba nello specchio mediatico… del Perù.

“I manifestanti” – si legge – “muoiono (…) negli scontri con la polizia” (3). Nessuno li ha uccisi. Sono “le proteste” che “producono” (4) o “accumulano” morti (5). Ma ricordate le proteste del 2021 a Cuba, dopo le brutali misure di soffocamento economico degli Stati Uniti? L’azione tiepida e difensiva della polizia cubana ha quindi meritato il termine “repressione” da parte di tutti i media (6).

Il quotidiano spagnolo “El Mundo” è stato uno dei più chiari nell’elogiare il bagno di sangue in Perù: “Lo Stato di diritto soffoca l’auto-golpe in due ore“, l'”odissea del dittatore peruviano Pedro Castillo“, al quale “nessuno ha prestato attenzione nella sua follia” (7). Altri media spagnoli si sono preoccupati meno dei morti e più della sorte dei “turisti intrappolati a Machu Picchu” (8).

Ma continuiamo a parlare di crimini di Stato invisibili alla stampa occidentale. Il numero di palestinesi uccisi dall’esercito israeliano quest’anno è di 212 (9). Il 5 dicembre, un giovane è stato ucciso nel campo profughi di Dheisha. Il 29 novembre, a Hebron, un uomo è stato colpito a morte durante un corteo funebre (10). E due giorni prima, un soldato israeliano ha giustiziato e finito a sangue freddo un giovane palestinese in una strada di Hawara (11). Riuscite a immaginare se queste immagini corrispondessero a Cuba, Venezuela, Russia, Cina o Iran? Sarebbero sulla prima pagina di tutti i media internazionali.

E nello Yemen? Un recente rapporto dell’UNICEF conferma che più di 11.000 bambini sono morti a causa della guerra condotta dall’Arabia Saudita con il sostegno degli Stati Uniti (12). Ma, come per Israele, nessuna sanzione, nessuna condanna… nessun titolo di giornale.

Dodici anni fa, Wikileaks ha diffuso 250.000 documenti che mostrano i crimini di guerra dell’esercito statunitense in Afghanistan e in Iraq (13). Oggi solo una persona è in carcere: il giornalista che li ha pubblicati, Julian Assange. Lo stesso governo che accusa Cuba di violare la libertà di stampa vuole condannarlo a 175 anni di carcere (14).

Tra le altre cose, il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha chiesto che a Cuba non sia permesso di connettersi al cavo Internet Arcos-1, per motivi di sicurezza nazionale (15). Tuttavia, l’opinione pubblica ritiene che sia lo stesso governo cubano a limitare e ritardare lo sviluppo di Internet sull’isola (16). Non leggeremo una parola sul divieto di Cuba di accedere ai cavi sottomarini che circondano i Caraibi, di proprietà di aziende statunitensi (17). Non ci diranno nemmeno che, dall’isola, l’accesso a decine di siti e applicazioni, come Spotify o Zoom, è bloccato dagli Stati Uniti (18).

Nemmeno lo sport sfugge ai due pesi e due misure. Ai recenti Mondiali di calcio in Qatar, avete visto qualche giornalista occidentale chiedere agli allenatori delle squadre europee o statunitensi sulla situazione politica nei loro Paesi, o in quelli in cui hanno inviato truppe? Questo è quanto ha risposto Carlos Queiroz, allenatore dell’Iran, quando gli è stato chiesto, in via del tutto casuale, di parlare delle proteste nel Paese (19).

Ma parliamo di altre proteste: le proteste indette contro le misure di confinamento da parte di Covid-19. Se sono in Europa, per la stampa occidentale sono opera di negazionisti, di una “minoranza” ai margini della società (20). Ma se sono in Cina, le cose cambiano: è la “rivoluzione delle pagine bianche” (21), “contro la dittatura” e per la “democrazia” (22). A novembre, i media spagnoli hanno affermato che il numero di infezioni nel paese era salito alle stelle (23). La realtà? In una settimana si sono verificati 20.000 casi, come in Spagna, che ha una popolazione trenta volte inferiore (24).

Il Venezuela accelera le forniture di petrolio alla Spagna in vista del disgelo tra Biden e Maduro” (25). Correggiamo un po’ questo titolo, che potrebbe recitare così: “Dopo anni di blocco totale della sua economia e diversi tentativi di assassinare il suo presidente, gli Stati Uniti autorizzano i loro satelliti europei ad acquistare petrolio dal Venezuela“. E lo fanno perché non hanno altra scelta, data la mancanza di petrolio russo (26).

Infatti, dal 2015, a causa di questo blocco, il Venezuela ha perso 232 miliardi di dollari di entrate petrolifere (27). Inoltre, 30 miliardi di fondi pubblici sono trattenuti, per ordine degli Stati Uniti, nelle banche internazionali (28). Ora, grazie a un accordo tra il governo e l’opposizione, 3 miliardi di questo denaro saranno destinati all’istruzione e ai farmaci (29). Proponiamo il titolo: “L’opposizione venezuelana e il governo statunitense restituiscono al popolo venezuelano un decimo del loro furto“. Un furto il cui complice necessario è stato, per anni, la stampa occidentale disonesta.

Note:

  1. https://www.noticiasrcn.com/internacional/van-30-muertos-por-protestas-en-peru-436378
  2. https://www.europapress.es/internacional/noticia-gobierno-peru-saca-ejercito-calles-declara-emergencia-red-vial-nacional-20221214050149.html
  3. https://www.diariodeburgos.es/Noticia/Z3FDE51C8-923D-7F7F-5EB45088F067E55A/202212/Suben-a-22-los-fallecidos-en-las-protestas-de-Peru
  4. https://www.lavozdegalicia.es/noticia/internacional/2022/12/16/protestas-peru-dejan-20-muertos/00031671172917567232827.html
  5. https://www.elperiodico.com/es/internacional/20221220/protestas-peru-acumulan-26-muertos-80205445
  6. https://www.infobae.com/america/america-latina/2022/09/30/represion-en-cuba-una-organizacion-de-ddhh-pidio-a-la-ue-que-aplique-sanciones-para-evitar-un-bano-de-sangre/
  7. https://www.elmundo.es/internacional/2022/12/07/6390bf0921efa03b4c8b45c9.html
  8. https://www.lavanguardia.com/internacional/20221218/8649513/evacuados-200-turistas-atrapados-machu-picchu-crisis-peru.html
  9. https://www.mundoobrero.es/2022/12/06/el-ejercito-israeli-ha-asesinado-a-212-palestinos-durante-2022/
  10. https://twitter.com/ldejesusreyes/status/1598083502846926849
  11. https://www.resumenlatinoamericano.org/2022/12/03/palestina-la-ejecucion-a-sangre-fria-de-un-joven-en-nablus-confirma-que-el-pueblo-se-enfrenta-a-una-banda-terrorista-y-no-solo-a-un-estado-ocupante/
  12. https://thecradle.co/Article/news/19428
  13. https://twitter.com/pablom_m/status/1597260946963337219
  14. https://twitter.com/JimmydeCuba/status/1602386781554573312?t=CFuayMXzI71CaD9Zm66sKg&s=03
  15. https://www.dw.com/es/cuba-critica-a-ee-uu-por-negar-permiso-para-cable-arcos-1/a-63960384
  16. http://razonesdecuba.cu/censura-digital-a-medios-cubanos-la-hipocresia-de-los-poderosos/
  17. https://www.cubainformacion.tv/especiales/20181217/79747/79747-internet-en-moviles-en-cuba-agua-fria-a-la-manipulacion-italianofrancaisenglishportuguesdeutsch
  18. https://twitter.com/ElNecio_Cuba/status/1587509671040061441
  19. https://t.co/UmLXb752RJ
  20. https://t.co/WyASn08aZg
  21. https://www.elmundo.es/internacional/2022/11/28/63847176fc6c8302268b4579.html
  22. https://www.elmundo.es/internacional/2022/11/27/63831030fdddff04668b45d7.html
  23. https://www.expansion.com/economia/financial-times/2022/11/22/637ce088468aeb89518b460b.html
  24. https://twitter.com/ciudadfutura/status/1596856198174834691?t=-gXBBRHt-msh-H6N7ilbAw&s=03
  25. https://twitter.com/ldejesusreyes/status/1600642789855092736
  26. https://rebelion.org/washington-post-el-fracaso-del-bloqueo-y-un-nuevo-control-de-danos/
  27. https://www.laiguana.tv/articulos/1107670-bloqueo-venezuela-perdida-ingresos-petroleros-delcy/
  28. https://es.euronews.com/2022/12/01/maduro-denuncia-que-venezuela-tiene-hasta-30-000-millones-de-dolares-bloqueados-por-las-sa
  29. https://expansion.mx/mundo/2022/11/26/gobierno-oposicion-venezuela-acuerdan-liberar-3000-mdd
Pubblicato in Attualità, Cuba, Internazionale

ARCHIVI


Warning: Undefined array key "sfsi_facebook_display" in /home/cubasich/www/nuevo/wp-content/plugins/ultimate-social-media-icons/libs/controllers/sfsiocns_OnPosts.php on line 297

Warning: Undefined array key "sfsi_youtube_display" in /home/cubasich/www/nuevo/wp-content/plugins/ultimate-social-media-icons/libs/controllers/sfsiocns_OnPosts.php on line 323

Warning: Undefined array key "sfsi_linkedin_display" in /home/cubasich/www/nuevo/wp-content/plugins/ultimate-social-media-icons/libs/controllers/sfsiocns_OnPosts.php on line 346