L’umanità non è fabbricata, è storia

Il peggior analfabeta è l’analfabeta politico.
Egli non ascolta, non parla né partecipa agli avvenimenti politici.
Non sa che il costo della vita, il prezzo dei fagioli, del pesce, della farina,
dell’ affitto,
delle scarpe e delle medicine dipendono dalle decisioni politiche

Bertolt Brecht

La necro-menzogna brucerà dentro la sua stessa peste che ha scatenato, mentre la nostra Memoria brucia alta sulla strada verso una nuova Umanità in un nuovo mondo.

di Sara Rosenberg (*)
Fonte: LA PUPILA INSOMNE (Cuba)
Traduzione e aggiunte: GFJ

Mi sembra che oggi la fabbrica della menzogna stia funzionando a mezza velocità. Leggo i giornali e noto che dopo un mese e mezzo di produzione di odio, barbarie e soprattutto necrofilia, la nefasta fabbrica ha rallentato la sua produzione.

È possibile che i capisquadra stiano cercando nuovi prodotti, perché i materiali stanno già mostrando una reale usura. Hanno bisogno di combustibili più efficienti e sembra che debbano pagare in rubli e che il petrolio sia aumentato di prezzo, il mercato non è per niente tranquillo nemmeno per i padroni dell’industria della morte in Occidente.

I giornali in Spagna, per esempio, oggi non mostrano cadaveri scorticati con l’adesivo “colpa dei russi“, né bambini bruciati con il timbro “russi cattivi“, né mostrano l’attore vestito di verde che recita drogato e sbraita, mendica soldi e armi per continuare a uccidere la popolazione civile…bisnes è bisnes

"cattivi russi stupratori e ladri di microonde e giocattoli per bambini"

È certamente un sollievo che l’industria della morte oggi produca un po’ meno spazzatura, meno cadaveri senza sangue, meno missili truccati, meno edifici bombardati dai “cattivissimi russi“.

Ma ora, secondo il copione della fabbrica necro-politica, è il momento di parlare dei “cattivi russi stupratori e ladri di microonde e giocattoli per bambini“, perché è stato dimostrato al di là di ogni dubbio che il missile che è stato sparato sulla gente alla stazione Kramatorske è ucraino, così come i barbari omicidi e i cadaveri piantati a Bucha, e l’uso costante della popolazione civile come scudo sono le solite tattiche delle forze militari e paramilitari naziste ucraine. Ecco perché dobbiamo cercare urgentemente un nuovo combustibile per la fabbricazione della necro-bugia.

Ma il macabro teatro creato a Bucha è servito loro – come tutto ciò che la fabbrica necrofila produce – per chiedere e ottenere rapidamente l’espulsione della Russia dal consiglio dei diritti umani dell’ONU, dove l’isteria nazista ha prevalso sulla ragione e sulle prove.

Ed è così, il ritmo necro-fabbricato esige immediatezza, irrazionalità e quella velocità tipica della catena di produzione che determina l’aumento della borsa del “mondo libero“.

"i cattivi russi lanciano attacchi chimici"

Sulla scena del crimine, l’assassino non ha aspettato che cercassero le prove, è scappato in cerca di un alibi. E l’alibi, già strausato, è che i “cattivi russi” erano molto cattivi anche se avevano lasciato la città di Bucha tre giorni prima del macabro necro-teatro e anche se i morti piantati facevano parte della popolazione russa e filorussa del Donbass…

La necro-fabbrica non dirà una parola al tarlato Consiglio dei Diritti Umani dell’ONU, non una sola parola sulle brutali torture e sugli omicidi di massa di cui sono vittime i soldati russi, che sono crimini contro l’umanità e violano la Convenzione di Ginevra.

Gli sceneggiatori stanno lavorando a tutto gas, ma come al solito la necrofilia ha bruciato un po’ i loro neuroni e stanno cercando nuovi elementi, vanno per lo stupro e le armi chimiche, ma il problema è che le armi chimiche sono già state usate nella sceneggiatura necrofila in Iraq e in Siria, e ci sono anche prove che il signor Biden e suo figlio sono direttamente coinvolti negli oltre trenta laboratori in Ucraina, in cui si lavorava alle armi biologiche (e chimiche). A Mariupol e in molte altre città recuperate si è visto che le fabbriche erano piene di prodotti che i buoni necro-ukra minacciavano di far cadere sulla popolazione, ma sempre con il piccolo cartello e l’adesivo “i cattivi russi lanciano attacchi chimici“. È persino tragicomico vedere che quando mostrano immagini di “aiuti umanitari” non hanno il tempo di cancellare la “Z” (nei colori di San Giorgio) dalle scatole di cibo, mentre recitano il copione che i necro-ucraini stanno aiutando la popolazione. L’immediatezza e la rapidità della fabbrica della necrofilia li tradisce.

la Madre umana

Ma se c’è un’immagine che nessuna fabbrica infernale potrà mai raggiungere, è quella della vecchietta con la bandiera rossa della vittoria, che, nonostante la fame, restituisce il cibo quando la bestia necro-nazista la calpesta.

Questo non è fabbricato, esiste ed è la parte più profonda della vita: la dignità umana e la memoria che costruisce un gesto glorioso.

Un gesto che contiene tutta la nostra storia, la storia dell’umanità nella lotta contro il nazismo e la barbarie capitalista.

vecchio barbuto

Verità, Memoria e Dignità che definiscono le cause più importanti di tutto ciò che sta accadendo. Perché, come diceva un vecchio barbuto, la storia è la storia della lotta di classe ed è un fiume che non si può fermare.

Qui non si tratta solo di mangiare o non mangiare, ma di un altro concetto di ciò che significa essere un Essere Umano. Ed è lei, la Madre umana che alza quella bandiera, rifiuta la falsa carità e pianta il nostro futuro.

La necro-menzogna brucerà dentro la sua stessa peste che ha scatenato, mentre la nostra Memoria brucia alta sulla strada verso una nuova Umanità in un nuovo mondo.

(*) Sara Rosenberg, laureata in drammaturgia e regia teatrale, ha pure studiato Belle Arti all’Università Nazionale di Tucumán, e ha continuato i suoi studi all’Università del Quebec in Canada dopo il suo esilio nel 1975. Ha inoltre studiato Antropologia all’Università Nazionale del Messico. È pittrice, scultrice, fotografa e scrittrice. Ha pubblicato i libri “Contraluz”, “La edad del barro”, “Un hilo rojo” e “Cuaderno de Invierno”.


vedi anche su www.cuba-si.ch/it:

Durante la Guerra di Corea (1950-1953), gli USA sganciarono il napalm sui civili, e rasero al suolo intere città.

Ti stai dimenticando dell’umanità?

“NUOVO ORDINE MONDIALE”: SIAMO GOVERNATI DA SCIMMIE CON SOCIETÀ DI PUBBLICHE RELAZIONI

L’UMANITÀ CONTRO LA NATO. Rifiutiamo l’espansionismo della NATO, il braccio militare dell’imperialismo

NO ALLA DISINFORMAZIONE! “L’occidente apra gli occhi sui crimini contro l’umanità dell’Ucraina”

“Cuba dovrebbe fare un intervento umanitario negli Stati Uniti” (+VIDEO)

Il Socialismo che avanza. “La Cina regala ricette di vittorie a tutta l’umanità” (Zyuganov)

L’industria dell’aiuto umanitario: corruzione, neoliberismo e truffa

(QUASI) TUTTI I CRIMINI DEGLI STATI UNITI DAL 1948 AD OGGI (+VIDEO)

 

Pubblicato in Attualità, Cuba, Internazionale

IL GENOCIDIO PIÙ LUNGO DELLA STORIA

Fidel Castro: Cos'è Rivoluzione

Santiago Alvarez - Solidaridad Cuba Vietnam (1965)

ATTUALE

Cuba - Solidarietà, Salute, Internazionalismo

ARCHIVI

Fidel Castro: Cosa sono gli Stati Uniti (video)

Viva el Socialismo (Fidel Castro Tribute)