MISIÓN VERDAD: La CIA ha usato un prigioniero di Guantánamo come oggetto di scena per insegnare la tortura

Questa e altre azioni degli Stati Uniti sono venute alla luce da quando l’11 settembre è stato usato come pretesto per invadere diversi paesi del Medio Oriente. Ironicamente, altri paesi sono accusati di commettere crimini di guerra.

di MISIÓN VERDAD
Fonte:
Traduzione: GFJ

Ammar al-Baluchi. Foto: The Independient

MISIÓN VERDAD: documenti recentemente declassificati rivelano che un uomo del Kuwait è stato usato come oggetto di scena per insegnare agli apprendisti torturatori in un centro di detenzione segreto della CIA in Afghanistan. (Vedi foto)

Ammar al-Baluchi, ora 44enne e detenuto a Guantánamo Bay, fu ripetutamente scaraventato contro un muro mentre era nudo, fino a quando tutti i tirocinanti non ricevettero il brevetto.

I tirocinanti si sono messi in fila per sbattergli la testa contro un muro di compensato. Secondo un rapporto del governo americano, la tortura ha causato danni cerebrali al kuwaitiano che è ancora accusato, senza prove, di essere coinvolto negli attacchi dell’11 settembre. “Tutti gli studenti di interrogatorio erano tenuti a ‘murare’ Ammar in modo che [l’istruttore] potesse certificare la loro capacità di usare la tecnica“, ha detto un ex studente.

Guantánamo Bay

La tecnica del “walling” consisteva nel mettere i talloni del detenuto contro una parete di compensato appositamente progettata “che aveva flessibilità” e nel mettere un asciugamano arrotolato intorno al collo del detenuto (…) Gli interrogatori avrebbero poi afferrato le estremità dell’asciugamano davanti e sotto la faccia del detenuto e lo avrebbero spinto all’indietro contro il muro, senza mai lasciare andare l’asciugamano”, dettaglia il rapporto esaminato da The Guardian.

Il rapporto ha concluso che la tortura di Baluchi non ha prodotto alcuna informazione utile e ha rivelato che il motivo della sua detenzione era assurdo. Il prigioniero ha ammesso ai suoi interrogatori/rappresentanti che era terrorizzato e ha mentito per convincere gli agenti della CIA a fermare le misure. Ha spiegato che aveva paura di dire qualcosa “perché non sapeva come sarebbe stato accolto“.

Questa e altre azioni degli Stati Uniti sono venute alla luce da quando l’11 settembre è stato usato come pretesto per invadere diversi paesi del Medio Oriente. Ironicamente, altri paesi sono accusati di commettere crimini di guerra.

Pubblicato in Attualità, Cuba, Internazionale

IL GENOCIDIO PIÙ LUNGO DELLA STORIA

Fidel Castro: Cos'è Rivoluzione

Santiago Alvarez - Solidaridad Cuba Vietnam (1965)

Cuba - Solidarietà, Salute, Internazionalismo

ARCHIVI

Fidel Castro: Cosa sono gli Stati Uniti (video)

Viva el Socialismo (Fidel Castro Tribute)