Raúl Castro: Un guerrigliero “con il piede nella staffa per difendere la Patria, la Rivoluzione e il Socialismo”. (+Rapporto centrale all’8° Congresso del Partito Comunista di Cuba)

“Nessuno dubiti che finché vivrò, sarò pronto, con il piede nella staffa a difendere la patria, la Rivoluzione e il Socialismo”. Il generale dell’esercito Raúl Castro Ruz, primo segretario del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba, che, come un mambí e guerrigliero – di quelli che hanno sempre il cavallo sellato e il fucile come cuscino – ha comunicato la conclusione del suo compito alla testa dell’organizzazione politica.

Fonte:
Traduzione e aggiunte: GFJ

 Che Guevara, Raúl Castro e Fidel Castro

Al termine della presentazione del Rapporto Centrale all’8° Congresso del Partito, nel giorno di apertura della riunione, ha espresso la sua soddisfazione per il dovere compiuto, e ha trasmesso la sua fiducia nel futuro del paese, anche se ha sottolineato la sua immutabile permanenza nelle file del Partito: “Continuerò a militare come un qualsiasi altro combattente rivoluzionario, pronto a dare il mio modesto contributo fino alla fine della mia vita”, ha detto.

Questo momento emotivo e storico è stato suggellato dalla lettura di un Rapporto Centrale che, in modo chiaro e obiettivo, ha passato in rassegna ciò che è stato fatto negli ultimi cinque anni, e ciascuna delle questioni strategiche per il paese.

Esteban Lazo Hernández, Miguel Díaz-Canel Bermúdez e José Ramón Machado Ventura

All’apertura del conclave, che durerà fino al 19 aprile, hanno partecipato anche i membri dell’Ufficio Politico Miguel Díaz-Canel Bermúdez, presidente della Repubblica; José Ramón Machado Ventura, secondo segretario, ed Esteban Lazo Hernández, presidente dell’Assemblea Nazionale e del Consiglio di Stato, oltre ad altri dirigenti del Partito e del Governo.

Nel suo discorso di apertura, Machado Ventura ha affermato che il Partito costituisce “una garanzia di unità nazionale e una sintesi degli ideali di dignità, giustizia sociale e indipendenza delle generazioni di patrioti che ci hanno preceduto e di quelli che li hanno fatti propri in tutti questi anni di lotta e vittoria”.

Nel pomeriggio, i partecipanti alla grande riunione, riuniti in tre commissioni di lavoro, hanno discusso i risultati economico-sociali dal 7° Congresso ad oggi, la politica dei quadri, la spina dorsale del lavoro del Partito, il lavoro ideologico e il funzionamento interno dell’organizzazione politica.

Presieduta dal presidente cubano Miguel Díaz-Canel, si è riunita la Commissione 3, che ha analizzato, tra le altre questioni, la selezione, la preparazione e il rinnovo dei dirigenti, la loro valutazione costante, la responsabilità e la necessità di captare in tempo le riserve; così come i valori etici e i principi che devono distinguere i quadri della Rivoluzione.

La Commissione 2, presieduta da Machado Ventura, ha sottolineato la qualità che deve caratterizzare i processi di crescita verso i ranghi del partito, e realizzare quella transizione armoniosa dalla militanza della UJC a quella del Partito; così come stimolare la partecipazione dei giovani e dei lavoratori ai compiti richiesti nello scenario attuale

Manuel Marrero Cruz, primo ministro e Miguel Díaz-Canel Bermúdez, presidente di Cuba

Nel frattempo, la Commissione 1, con a capo il primo ministro Manuel Marrero Cruz, ha esaminato i documenti che si riferiscono ai risultati economici nel periodo 2016-2020, e lo stato di attuazione delle linee guida della politica economica e sociale del partito e della rivoluzione.

 Raúl ha accompagnato Fidel in tutte le fasi della guerra rivoluzionaria, e più tardi nelle più alte responsabilità di Stato e di governo. Dall'assalto alla Caserma Moncada, passando per la lotta insurrezionale nelle montagne della Sierra Maestra, fino alla direzione della Rivoluzione, Raúl si è distinto durante tutta la sua vita come guerrigliero, leader politico, statista e capo militare.

Leggi:

Rapporto centrale all’8° Congresso del Partito Comunista di Cuba di Raul Castro, primo segretario del Partito

Pubblicato in Attualità

ARCHIVI