Schierare infrastrutture militari russe a Cuba e in Venezuela? Dipende dalle azioni dell’imperialismo USA

Riyabkov sulla possibilità di schierare infrastrutture militari russe a Cuba e in Venezuela: “Non voglio confermare o escludere nulla”.

Fonte:
Traduzione: GFJ

Il vice ministro degli Esteri russo Sergey Riabkov ha commentato giovedì durante un’intervista al canale RTVI la possibilità di schierare le infrastrutture militari della Russia in paesi al di fuori dell’Europa, come Cuba o Venezuela.

Non voglio confermare nulla o escludere nulla“, ha detto Riyabkov. “Nel modo americano, l’opzionalità della politica estera e militare è la pietra angolare per assicurare la potente influenza di questo paese nel mondo. Dipende dalle azioni dei colleghi americani“, ha detto.

Riyabkov ha ricordato che Vladimir Putin ha ripetutamente parlato di quali misure possono essere prese, per esempio, in relazione alla Marina russa, “se le cose vanno completamente nella direzione di provocare la Russia e rafforzare ulteriormente la pressione militare” su Mosca da parte di Washington. “Non vogliamo questo, i diplomatici devono trovare un accordo“, ha detto.

D’altra parte, l’alto funzionario ha sottolineato che gli Stati Uniti stanno intensificando la situazione vicino ai confini della Russia e ha avvertito che “ci potrebbe essere qualsiasi provocazione“, soprattutto quando la Russia ha “vicini come l’Ucraina di oggi, che si diverte nell’illusione della vendetta, sta cercando ragioni per abbandonare finalmente l’attuazione del pacchetto di misure di Minsk, e che specula sul sostegno sconsiderato e sfrenato dell’Occidente“.

 

Pubblicato in Attualità, Cuba, Internazionale

IL GENOCIDIO PIÙ LUNGO DELLA STORIA

Fidel Castro: Cos'è Rivoluzione

Santiago Alvarez - Solidaridad Cuba Vietnam (1965)

Cuba - Solidarietà, Salute, Internazionalismo

ARCHIVI

Fidel Castro: Cosa sono gli Stati Uniti (video)

Viva el Socialismo (Fidel Castro Tribute)