USA. “I sostenitori di Trump sono violenti. Sganciare una bomba ogni 12 minuti no?”

“Guerra all’Isis”, bombardamenti Usa a Sirte. Il Pentagono conferma l’inizio degli attacchi aerei autorizzati dal presidente Barack Obama. 1° agosto 2016

Tutta le violenze non sono uguali, alcune di esse sono redditizie e protette, perché rappresentato il modello americano. In pratica, quel modello che viene esportato in tutto il mondo a suon di bombe mascherato da diritti umani e democrazia.

Fonte: https://www.lantidiplomatico.it/

Lee Camp demolisce la retorica "liberal" di questi giorni

Il comico Lee Camp, in un articolo, un pezzo di satira straordinaria, denuncia l’ipocrisia di fondo su quanto sta accadendo nelle ultime settimane negli Stati Uniti. In particolare per le violenze durante l’assalto al Campidoglio.

Per Camp è giusto condannare le violenze dei sostenitori di Trump, il punto è “perché non vediamo una pari quantità di disgusto e condanna per la violenza fatta dalla nostra classe dirigente.”

"Tutta le violenze non sono uguali, alcune di esse sono redditizie e protette, perché rappresentato il modello americano".

Il comico fa un lungo elenco di cosa possa essere violenza e che non viene considerata tale da chi oggi condanna, giustamente, le violenze dell’assalto al Campidoglio:

  • Permettere ai cittadini di perdere la vita a causa del cancro a causa delle sostanze chimiche Teflon ™  scaricate nell’acqua o di fuoriuscite di petrolio prevenibili  non è  violenza? 
  • Consentire a decine di migliaia di persone di morire di malattie prevenibili dal nostro sistema sanitario per rifiuti  non è  violenza? 
  • Permettere a 15 milioni di persone di perdere la propria assistenza sanitaria  durante una pandemia e quindi temere di andare in ospedale quando si ammalano,  non è  violenza? 
  • Imprigionare milioni di persone  per anni per crimini non violenti  non è  violenza?
  • Il rinchiudere prigionieri politici come Steven Donziger ,  Mumia Abu-Jamal , il  reverendo Pinkney , Julian Assange, Chelsea Manning,  Leonard Peltier  non è  violenza? 
  • Sganciare una bomba ogni 12 minuti  su persone innocenti in paesi a migliaia di chilometri di distanza  non è  violenza?
  • Permettere a milioni di persone in questo paese di soffrire la fame mentre buttiamo via il 40% di tutto il cibo,  non è  violenza? 
  • È  arrestare le persone  che cercano di nutrire coloro che stanno morendo di fame non violenza? 
  • Permettere a centinaia di migliaia di persone di rimanere senza casa , vivere sotto i ponti o sulle panchine o accovacciarsi in strutture che crollano mentre questo paese ha trilioni di dollari e milioni di case vuote non è  violenza?
  • Causare la  sesta grande estinzione , la morte di massa di metà della fauna selvatica del mondo, alla ricerca del profitto aziendale e non è  violenza? 
  • Causare la morte di decine di migliaia di venezuelani  attraverso la guerra economica,  non è violenza?
  • Creare un’epidemia di oppioidi spingendo la vendite di  pillole su persone disperate, portando alla fine alla morte di centinaia di migliaia , non è  violenza?
  • E poi arrestare coloro che si indignano e  combattono contro l’ inquinamento , contro gli oleodotti , contro gli allevamenti  intensivi , contro l’ industria bellica – SI – QUELLO – NON È VIOLENZA?

Chiaro per Camp tutto questo è violenza ma, allo stesso momento, evidenzia come “i nostri media mainstream stanno invadendo l’etere con discorsi su come gli insorti violenti devono essere puniti“, ma avverte: “Tutta le violenze non sono uguali, alcune di esse sono redditizie e protette, perché rappresentato il modello americano“.

In pratica, quel modello che viene esportato in tutto il mondo a suon di bombe mascherato da diritti umani e democrazia.

Pubblicato in Attualità, Internazionale

IL GENOCIDIO PIÙ LUNGO DELLA STORIA

Fidel Castro: Cos'è Rivoluzione

Santiago Alvarez - Solidaridad Cuba Vietnam (1965)

ATTUALE

Cuba - Solidarietà, Salute, Internazionalismo

ARCHIVI

Fidel Castro: Cosa sono gli Stati Uniti (video)

Viva el Socialismo (Fidel Castro Tribute)