Ricordando Tamara Bunke, “Tania”, dolce guerrigliera, nata il 19 novembre 1937, uccisa a soli 29 anni in Bolivia assieme al Che

Il suo impegno per la rivoluzione cubana è stato determinante, affinché Tania venisse selezionata da Ernesto “Che” Guevara per far parte del progetto rivoluzionario

 

Alle 5:20 del mattino del 31 agosto 1967, un gruppo di combattenti dell’Esercito di Liberazione di Che Guevara cadde in un’imboscata mentre attraversava il fiume Río Grande, in Bolivia. Tra di loro c’era anche Tania la Guerrigliera: Haydée Tamara Bunke Bider, questo il suo vero nome, si trovava immersa nell’acqua fino alla vita e con il fucile alzato sopra la testa. Non poté fare nulla.

Fu colpita al braccio e al petto e rimase uccisa insieme a otto dei suoi compagni. Aveva solo ventinove anni. Il suo corpo venne trascinato dalla corrente e recuperato una settimana dopo dai soldati boliviani. Si decise poi di seppellirla anonimamente insieme agli altri. Su insistenza delle donne del posto, però, le venne infine concessa una sepoltura cristiana, ma solo nel 1998 si riuscì a stabilire esattamente dove si trovasse.

Haydée Tamara Bunke Bider, meglio conosciuta come Tania, nacque in Argentina il 19 novembre 1937. Suo padre era tedesco e sua madre polacca. Tania cadde in un’imboscata e fu uccisa il 17 novembre 1937. Aveva 29 anni. | Foto: Archivo

Il suo impegno per la rivoluzione cubana è stato determinante, affinché Tania venisse selezionata da Ernesto “Che” Guevara per far parte del progetto rivoluzionario

Che Guevara e Tania erano uniti dai loro ideali socialisti e dalla loro lotta per la rivoluzione a Cuba. Foto: kurir.rs

“Tania era una giovane donna allegra, sentimentale e romantica. Sognava, amava e aveva bellissime illusioni per il futuro; tuttavia, in lei prevalevano i suoi obiettivi elevati, l’adempimento dell’impegno contratto e il dovere rivoluzionario ”, ha sottolineato José Gómez Abad nel suo libro Come il Che si prese gioco della CIA.

Il 31 agosto 1967, Tania cadde in un’imboscata e fu uccisa. Mancavano meno di due mesi al suo trentesimo compleanno.


Dal 1998 le sue spoglie riposano nel mausoleo eretto a “Che” Guevara e ai suoi compagni, nella città di Santa Clara, Cuba.

Pubblicato in Attualità, Cuba, Cultura, Internazionale

IL GENOCIDIO PIÙ LUNGO DELLA STORIA

Fidel Castro: Cos'è Rivoluzione

Santiago Alvarez - Solidaridad Cuba Vietnam (1965)

Cuba - Solidarietà, Salute, Internazionalismo

ARCHIVI

Fidel Castro: Cosa sono gli Stati Uniti (video)